lunedì 30 aprile 2012

LEGO Harry Potter

Articolo scritto da Il Ludologo



Salve a tutti dal Ludologo, un giocatore come voi ma che sa parlare bene, e comunque più figo di voi, uno che gioca da parecchissimi anni a svariate cose, che scrive da molti lustri di gioconi come tombola e bocce sul quotidiano "l'Eco della Val Brembana" e che spara a volte liste incomplete di riviste online, blog e siti amici sul suo blog personale (www.illudologo.it) nonché su svariate mailing list del settore incasellando, a tratti, figure barbine.


Intanto ringrazio gli amici del Puzzillo che mi hanno fatto rilevare il loro squallido weblog dopo aver lasciato campo libero nel campo dell'informazione, cioè quella forma di comunicazione diffusa su iniziativa di operatori economici che tende in modo intenzionale e sistematico a influenzare gli atteggiamenti e le scelte degli individui in relazione al consumo di beni.
Lo dico affinché lo stolto volgo che mi legge non lo confonda con la pubblicità, che è quella biechissima prestazione di lavoro intellettuale volta alla raccolta, al commento e all'elaborazione di notizie destinate a formare oggetto di comunicazione attraverso gli organi di informazione. No, dico, per fare chiarezza. Sono Ludologo, mica nespole.

Sono qui (ringraziatemi, popolani) per parlare dei giochi LEGO, giochi davvero bellissimi ed educativi, nel senso che educano alla coordinazione occhio mano necessaria a non tirare il DADO LEGO giù dal tavolo.
Il primo gioco LEGO di cui vado a parlarvi è LEGO Harry Potter, un gioco fighissimo basato su un brand di successo sfruttato egregiamente dalla ditta conosciuta da tutti come LEGO.

Allora, ve lo spiego che voi lo rispiegate senza problemi ai vostri bimbi, io ci gioco sempre con mia figlia, perché il gioco è rapido e riusciamo a finirlo prima che lei rientri in ufficio dopo la pausa pranzo: avete presente il labirinto magico? Ecco, togliete un po' di spessore, che i bimbi sono scemi e non capiscono, e il gioco è servito!
A questo punto vi starete chiedendo: ma porca paletta, ma è davvero la scopiazzatura di un altro gioco, ma peggio? Cari miei, cosa volete saperne voi di giochi? Io ho fatto l'universitè della ludologie di Boiazza Bassa (CF), gioco da millanta anni anche a giochi brutti dicendo che son belli, ho una certa esperienza in quello che gli anglosassoni chiamano product paracooling, mica fichi!

Se non ve ne siete accorti, 9 giochi su 10 della linea LEGO sono giochi rifatti con l'aggiunta dell'innovativo  DADO LEGO, un dado customizzabile che però 9 volte su 10 lo monti e lo lasci così com'è, che i bimbi sono scemi e non capiscono.

E ora, un intermezzo, con la Notizia Novità! Da oggi, sul LEGO STORE trovate il Pacchettone LEGO HeroQueStica a soli duodecimillantacinque euro! E notate il cambio di colore del testo della Notizia Novità rispetto al resto, che è passato da bianco neige a bianco nuage legittimando non si sa come lo spot (ma sono Ludologo, credetemi, vi prego).

Cosa dicevo? Giusto. LEGO Harry Potter, che è un gioco fighissimo intanto perché essendo fatto coi LEGO lo devi montare, che va via un sacco di tempo mentre quei piccoli mostriciattoli impilano i mattoncini e intanto io posso guardare la Champions. Poi il gioco è bello perché azzeccato in relazione al target (sono Ludologo! Visto? Visto?) e dentro ci sono anche i personaggi di Harry Potter tipo Harry Potter, la tizia che ora è gnocca, e quello coi capelli rossi, e il vecchio che nel gioco però non si usano, e scusate ma qui sta la vera INNOVAZIONE di LEGO Harry Potter: dentro ci stanno pezzi in più, che non c'azzeccano con le regole ma che ci andavano messi sennò il brand di successo sfruttato egregiamente dalla ditta conosciuta da tutti come LEGO ce lo potevamo mettere anche al culo, non so perché parlo della LEGO usando il noi, mica mi pagano, anzi sì, che fa curriculum, però non tanto, abbastanza, un po', insomma fate voi, ammazza che fatica starvi dietro, eh! Meno male che sono Ludologo, credetemi, per carità!

Insomma: ci stanno i pezzi in più che te li puoi assemblare da solo, che poi ti devi cambiare e inventare le regole come ti pare, che è una roba mai vista e che soprattutto è segno di un design all'avanguardia (altro termine figo, sono Ludologo, e chi m'ammazza? Finché non vien fuori che la ludologia è una roba seria, posso pure far finta di aver inaugurato il filone e di essermi anche inventato il nome!), ci sta il fatto che comunque qualche soldino ce lo becco e allora un paio di recensioni possono anche scapparci, dopo tutto sono Ludologo e sono perfettamente in grado di essere obiettivo, magari piazzando dei voti un po' più bassi alle linee che devono chiudere, che è product paracooling puro ma che volete saperne voi? Mica siete Ludologi! Io invece sono proprio Ludologo, credetemi, per pietà.

E in fin della fiera, l'unico cruccio di essere Ludologo sapete qual è?
Quando vado in bagno.
Perché per quanto la tazza sembri larga e accogliente, mai 'na volta che mi riuscisse di centrarla...

21 commenti:

  1. Lo Sterminatore di Babbi30 aprile 2012 15:47

    Oh, ma la smettete con 'ste cazzate?

    RispondiElimina
  2. Ma ludologo, ti prendi in giro d solo? Non sei un buon puzzillo, loro prendono sempre in giro gli altri, mai loro stessi.

    Dai Ludologo che sei il migliore

    RispondiElimina
  3. Ecco, questa triste appendice io l'avrei evitata... era molto più dignitoso chiudere una volta per tutte. Con tutto il rispetto e la stima per il Sig. Ludologo, che però non può tenere i piedi in due staffe.

    RispondiElimina
  4. Appendice? Ma che ne sapete voi di appendici! Io sono Ludologo e le cose le so.
    Questo è un nuovo inizio e una nuova era nella diffusione del gioco intelligente, mica pere williams... anche il Puzzillo inizia a parlar bene e con competenza.

    RispondiElimina
  5. http://www.ilpuzzillo.com/p/chi-sono.html

    La trollata dell'anno. :)
    92 minuti di applausi.

    RispondiElimina
  6. Vi prego, fatene anche una con pincofabio!!!!

    RispondiElimina
  7. Ecco me sento come l'unico del tavolo a non aver capito chi minchi sia il rinnegato... Come mi sento frustrato... Doh!

    RispondiElimina
  8. Quando si dice che il mondo dei giochi da tavolo è autoreferenziale...puzzillo compreso...bah, che delusione!

    RispondiElimina
  9. Per fortuna non è ancora orario di chiusura...:)

    RispondiElimina
  10. Ma come? Ora è il ludologo che sparlerà a dovere dei giochi?
    Arridatece er puzzillo!!! Vabbè no, dai una possibilità si dà a chiunque! :)

    RispondiElimina
  11. Io non capisco questo pregiudizio da parte dei plebei, insomma, non è che perché uno ha studiato giocodatavogia (al cepu) lo dovete discriminare, siamo tutti giocatori anche se io un po' più di voi, dato che scrivo di gioconi tipo Super Streetcleaner e Pecore al Galoppo sull'Eco del Basso Po.

    RispondiElimina
  12. Ah, il passaggio di livello...

    --
    Salkaner il livellista

    RispondiElimina
  13. Io continuo a non capirci una beate cippa lippa...

    RispondiElimina
  14. Mi stanno cadendo le palle...

    RispondiElimina
  15. Noto adesso: http://www.goblins.net/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=635524#635524

    Che le frecce del Puzzillo facciano effetto?

    RispondiElimina
  16. I giochi LEGO sono i meglio. A me gli occhi. LEGO. LEGO. LEGO.

    Saltuariamente tiro con l'arco.

    RispondiElimina

Il sistema ci mostra il tuo IP, pensaci quando ti viene in mente di offendere qualcuno o infrangere qualche legge.